Torna alla Mappa

Fuoripista Teodulo [La Diga]

Mappa

Per l'attacco ci sono diverse varianti, il vero Teodulo parte dall'omonimo colle ma anche Carlo, Roberto e la Spazzatura sono idonei a seconda delle condizioni.

Superata la zona pianeggiante si pecorre l'interno di un canale con pendenze minime ma molto interessante sia per il paesaggio che per la possibilita' di percorrelo in relax

Giunti in vista della diga prestare attenzione alla scelta del canale di discesa. In base alle condizioni di innevamento e di stabilita' del manto nevoso vi sono 3 possibilita':
A) Canale sulla destra orografica (il naturale proseguo del vallone), unicamente percorribile in caso di forte innevamento e di manto stabile in quanto esposti a SUD e parecchio ripido all'attacco.

B) Canale a SX sotto alla diga, ugualmente ripido e contornato da profili rocciosi ma non esposto e quindi generalmente piu' innevato. Li' il manto si stabilizza generalmente con qualche giorno di ritardo quindi e' sempre bene saggiare prima pareti con la stessa esposizione prima di discenderli.

C) Il versante opposto alla diga che si puo' raggiungere passando sul camminamento della diga (in inverno non vi e' personale ad impedire il transito a piedi) e risalendo il colletto proprio dietro la piccola costruzione dei guardiani. Raggiunta la sommita' si puo' agevolmente obliquare sulla SX attraverso ampi e piacevoli valloni (vedi foto successive).

Superato il canale della Diga (per le alternative A e B) e' sufficente seguire il vallone lungo valle verso Cervinia

Ed ecco lo sbocco verso l'ultimo declivio, il traverso trateggiato in basso e' successivo alla discesa dei canali A o B della diga mentre il tratteggio dall'alto proviene dal percorso C.

Torna alla Mappa